Membrana bugnata in polietilene estruso ad alta densità tipo guttabeta® PT, accoppiata ad una rete portaintonaco termosaldata, con volume d’aria dietro le bugne di 5,5 l/m², un peso minimo di 700 gr/m² e resistenza meccanica alla compressione non inferiore a 150 kN/m².
Informazioni
Vantaggi
  • Favorisce l’eliminazione dell’umidità di risalita.
  • Permette di avere intonaci asciutti.
  • Crea una controparete ventilata e protettiva per l’edificio.
Descrizione
  • Membrana bugnata in HDPE con rete portaintonaco per il risanamento delle pareti umide.
  • guttabeta® PT, abbinata ai profili di aerazione, è un efficace e sperimentato sistema per contribuire alla deumidificazione dei muri attraverso il costante passaggio d’aria tra muro e membrana bugnata.
  • Garantisce al nuovo intonaco applicato sulla rete termosaldata una lunga durata e la salubrità del locale.
Materiale membrana
Polietilene speciale ad alta densità (HDPE) con rete portaintonaco
Colore
Bianco
Spessore del materiale
0,6 mm circa
Peso
700 gr/m2
Dimensioni dei rotoli
2,0 x 10 m
Altezza bugne
8 mm circa
Numero bugne per m2
1150 circa
Volume d’aria tra le bugne
5,5 l/m2 circa
Resistenza alla compressione (certificata)
> 15 t/m2 circa (150 kN/m2)
Stabilità termica
Da -40°C a +80°C
Proprietà chimico-fisiche
Resistente agli agenti chimici, resistente alle radici, non degradabile. Stabile nel tempo, impermeabile
Classe di combustione
F - DM 15/03/05
Bancali da
12 rotoli
Dati tecnici
Applicazione

Consigli di posa

Posa

1) Pulire accuratamente la parete togliendo il più possibile le parti ammalorate (intonaci friabili, efflorescenze, ecc.) con una spatola a setole dure. Se necessario stuccare le cavità presenti sulla parete.
2) Fissare i profili guttabeta® PT sull’angolo formato tra la parete e il soffitto e quello formato tra il pavimento e la parete.
3) Srotolare in senso verticale il rotolo guttabeta® PT partendo dall’alto verso il basso o viceversa.
4) Fissare in partenza la membrana con chiodi JNH 40 e bottoni di fissaggio ogni 30 cm.
5) Srotolare successivamente guttabeta® PT continuando la chiodatura con maglia 30x30 cm avendo cura di stendere la membrana con le mani in modo da non creare delle onde per mancanza di tensione.
6) Sormontare il rotolo adiacente per circa 20 cm facendo coincidere le bugne.
7) Fissare, con la stessa malta dell’intonaco, tutti i chiodi inseriti nella parete e stendere lungo le sovrapposizioni dei fogli una striscia di rete portaintonaco adesiva.
8) Eseguire il nuovo intonaco che deve essere posato a taloccia, non a spruzzo e neppure a getto. La flessibilità guttabeta® PT durante l’applicazione dell’intonaco non crea problemi per l’indurimento dello stesso, la parete si stabilizza.
9) Per garantire una buona ventilazione tra la parete da risanare e guttabeta® PT, utilizzare solo i profili speciali guttabeta® PT fissandoli al soffitto ed al pavimento. Con le loro aperture manterranno
una buona aerazione. Grazie alla sua sporgenza, il profilo guttabeta® PT servirà anche al livellamento dell’intonaco.
10) Sul profilo guttabeta® PT è possibile posare anche lastre di cartongesso o perline.